ONLY LU

varo

2001

dspl

18 ton

loa

19,81 m

Bmax

5,30 m

Costruita nel 2000, ONLY LU è una novità e viene disegnata per una piccola produzione in serie; una barca di dimensioni minori ma che comprende molte delle caratteristiche comfort innovative delle sorelle più grandi. 

Nel 65’ Maxi Dolphin siamo riusciti a mettere quasi tutti i plus che normalmente si trovano su barche più grosse. 

Il primo passo verso la semplificazione è frutto della nostra esperienza in regata, dove si tende alla leggerezza e quindi si inventano sistemi che fanno risparmiare peso. L’inventiva consegue alla ricerca e il mercato produce ciò di cui i progettisti abbisognano. Spesso questa ricerca è costosa perché i prezzi non esistono e vanno creati ad hoc per diventare poi un patrimonio comune. Noi abbiamo potuto fare ricerca anche grazie a personaggi che hanno investito. Certo è che quando ci si approccia a barche di serie bisogna impostare le cose affinchè abbiano un prezzo più accessibile. 

La scelta di un cantiere che conoscesse ed apprezzasse il lavoro dello studio, era di fondamentale importanza per poter operare senza vincoli severi di budget e, anzi, l’unione di più esperienze, la nostra di designer con quella dei costruttori, avrebbe dato i migliori risultati; così facendo i costi per quelle che noi chiamiamo “figatine” sarebbero stati sicuramente meno evidenti, volendo ricordare che spesso i costi maggiori sono di progettazione e prototipi, mentre il pezzo costruito non è detto che sia costoso. 

I parametri principali sono stati, partendo dalla destinazione del progetto, che questo fosse disegnato per un uso mediterraneo o comunque in stagioni e condizioni favorevoli, con la capacità di emozionare per prestazioni, bellezza, facile da condurre e gestire; i concetti guida sono stati: rendere l’uso più semplice e sicuro, dedicare più spazio alla vita sopraccoperta e prestare molta cura a tutti i dettagli, come le manovre nascoste sotto coperta, grandi spazi calpestabili, percorrenze senza dislivelli, aree destinate o modificabili secondo l’uso, che danno un look tipicamente “Brenta office”. 

Il piano velico, come sperimentato nella serie fast cruiser di maggiori dimensioni, è caratterizzato da una randa molto importante ed armo a 7/8.

L’esperienza fatta per gli interni di Wally B è stata il punto di partenza degli interni del 65’, in generale uno svolgimento più marino o più soft era d’obbligo data la dimensione della barca e i presupposti di marketing. Non definirei i nostri interni minimalistici ma, dato che la nostra ispirazione ed il nostro background sono state le barche da corsa, minimali per esigenze d’uso e peso, il minimalismo interviene al momento del decoro e vivendo la barca, non si dovrebbe mai dimenticare di essere a bordo di un mezzo tecnologico e non di una villa.

GALLERY